Chi costruisce la casa?


Novità! --Scarica "Chi costruisce la casa?" come un file PDF! --


Canto dei pellegrinaggi. Di Salomone.

Se il SIGNORE non costruisce la casa,
invano si affaticano i costruttori;
se il SIGNORE non protegge la città,
invano vegliano le guardie.
Invano vi alzate di buon mattino
e tardi andate a riposare e mangiate pane tribolato;
egli dà altrettanto a quelli che ama,
mentre essi dormono.
Ecco, i figli sono un dono che viene dal SIGNORE;
il frutto del grembo materno è un premio.
Come frecce nelle mani di un prode,
così sono i figli della giovinezza.
Beati coloro che ne hanno piena la faretra!
Non saranno confusi
quando discuteranno con i loro nemici alla porta.

(Salmo 127:1-5 – La bibbia)
Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

Quanto si corre nella nostra società…

A volte ti guardi intorno e non puoi fare a meno di chiederti: “Ehi, ma dove stanno andando tutti con tanta fretta?”

Ci alziamo al mattino e ci caliamo nella nostra corsa giornaliera per realizzare i nostri sogni, per portare a termine i nostri progetti, in definitiva per dare un senso alla nostra vita…

Ci affatichiamo per costuire, restiamo svegli per vegliare, le nostre giornate sono terribilmente lunghe e piene di affanno. Quando andiamo a dormire, non ci riusciamo, perché stiamo già pensando a ciò che ci attende il giorno dopo.

Questo salmo ci invita a fermarci, e a riflettere. Ci invita a considerare che tutte le nostre attività, se non sono accompagnate da un buon rapporto con Dio e se non sono sottomesse alla sua volontà, rischiano di essere prive di senso. A cosa serve tutto ciò che facciamo se non è benedetto da Dio?

Questi versi non ci invitano ad essere passivi, nell’ozio, ma ci fanno comprendere che l’uomo che confida in Dio per riuscire nelle sue imprese, può dormire sereno, senza preoccupazioni, sapendo che Dio si prende cura di lui. Anche in tempi difficili, come quelli in cui viviamo, colui che ha il privilegio di essere un figlio di Dio, sa che potrà sempre contare sul suo Grande Papà.

L’uomo che riconosce che ogni cosa è un dono di Dio, potrà davvero godersi la vita in maniera piena, accettando con gioia ciò che proviene dalla mano di Dio.

Quando Salomone scrisse queste parole, in quella società, i figli erano considerati la più grande ricchezza. Chi aveva dei figli poteva considerarsi grandemente benedetto. Essi erano la forza lavoro, il sostentamento per la vecchiaia, i difensori dell’onore della famiglia quando essa fosse stata sotto attacco, coloro che avrebbero ereditato le terre e portano avanti il nome della famiglia. Ecco perché vengono considerati un dono, un premio, una benedizione.

All’epoca, l’infertilità poteva quindi essere un grosso problema. Ma cosa poteva fare l’uomo per ovviare all’infertilità? Nulla. Non poteva fare altro che dipendere da Dio .

Salomone usò l’esempio dei figli per fare comprendere che, per quanto l’uomo si affatichi, ci sono cose che non può cambiare per le quali è costretto a dipendere da Dio. L’invito implicito è quindi quello di dipendere da Dio in ogni cosa.

Questo salmo ci riporta con i piedi sulla terra e ci invita a lasciare che Dio costruisca la casa della nostra vita, in ogni aspetto.

È giusto avere dei sogni e fare dei progetti ma dobbiamo presentarli a Dio.

Il matrimonio, i figli, il lavoro, ogni aspetto della nostra vita va vissuto come un dono di Dio, non come qualcosa che ci è dovuto.

Può darsi che Dio abbia dei programmi diversi per noi su alcuni aspetti. Forse avremmo voluto dei figli ma non sono arrivati. Ciò significa solo che Dio ha dei programmi diversi per noi ma, sicuramente, se è lui che costruisce la nostra casa, sarà comunque benedetta nel modo che lui vorrà.

Abbiamo affidato a Dio la costruzione della nostra vita? Allora siamo riconoscenti per ogni giorno che il divino progettista ha preparato per noi e fidiamoci di lui.

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo, sentiti libero di contattarmi via mail o sui social networks.
Posted in Pensieri and tagged .

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!