Un cuore “circonciso”?!


Novità! --Scarica "Un cuore "circonciso"?!" come un file PDF! --


«Ecco, i giorni vengono», dice il SIGNORE,
«in cui punirò tutti i circoncisi, come gli incirconcisi:
l’Egitto, Giuda, Edom, i figli di Ammon, Moab,
tutti quelli che si radono le tempie
e abitano nel deserto;
poiché tutte le nazioni sono incirconcise,
e tutta la casa d’Israele è incirconcisa di cuore».

(Geremia 9:25-26 – La Bibbia)

Poiché così parla il SIGNORE alla gente di Giuda e di Gerusalemme:
«Dissodatevi un campo nuovo, e non seminate tra le spine!
Circoncidetevi per il SIGNORE, circoncidete i vostri cuori,
uomini di Giuda e abitanti di Gerusalemme,
affinché il mio furore non scoppi come un fuoco,
e non s’infiammi al punto che nessuno possa spegnerlo,
a causa della malvagità delle vostre azioni!»

(Geremia 4:1-4)

Giudeo infatti non è colui che è tale all’esterno;
e la circoncisione non è quella esterna, nella carne;
ma Giudeo è colui che lo è interiormente;
e la circoncisione è quella del cuore,
nello spirito, non nella lettera;
di un tale Giudeo la lode proviene non dagli uomini, ma da Dio.

(Romani 2:28-29)

…poiché c’è un solo Dio, il quale giustificherà il circonciso per fede,
e l’incirconciso ugualmente per mezzo della fede.

(Romani 3:30)
Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

Davanti a Dio non c’è favoritismo. Molti quando leggono la bibbia, in particolare il vecchio testamento, commettono l’errore di pensare che, siccome Israele è il popolo eletto, automaticamente ogni israelita sia di fatto salvato per diritto di nascita.

Eppure in molti passi dell’antico testamento emerge molto chiaramente la distinzione tra l’elezione di Israele, ovvero la scelta di un popolo per essere testimone nel mondo dell’unico vero Dio e la salvezza di ogni singolo individuo. Israele, pur tra alti e bassi, ha assolto pienamente il suo compito come popolo eletto, quello di essere luce delle nazioni, infatti proprio da Israele è disceso Gesù il Messia che oltre ad essere salvezza del suo popolo è stato anche luce delle nazioni ed è stato di benedizione a tutte le nazioni, infatti per suo mezzo la salvezza si è estesa a tutti gli uomini.

Tuttavia, in questi versi di Geremia si legge chiaramente che Dio non favorisce nessuno quando si tratta di rispondere del proprio comportamento. Sia i circoncisi (Israele) sia gli incirconcisi (altre nazioni) dovranno rispondere a Dio delle proprie azioni. Infatti è vero che le nazioni non hanno il segno della circoncisione nella loro carne, simbolo del patto tra Abramo e Dio, ma gran parte di Israele ai tempi di Geremia era comunque incirconcisa di cuore, ovvero il loro cuore, la loro mente era lontana da Dio. Un segno nella carne non è sufficiente a giustificare l’uomo davanti a Dio se la sua mente è lontana da lui.

Ecco perché nell’altro verso che abbiamo letto, Dio esorta Israele, attraverso Geremia, ad avere un cuore circonciso, ovvero ad avere una relazione vera con il Signore, una fede sincera in Dio accompagnata dall’ubbidienza, non una religione fatta di abitudini, riti e segni nella carne. Se così non fosse stato, Dio sarebbe stato costretto ad intervenire a causa delle loro azioni malvagie.

Tutto questo è coerente con quanto leggiamo nei versi di Romani nel nuovo testamento. Ciò che conta, ciò di cui abbiamo bisogno non è un segno nella carne ma la circoncisione del cuore.

Anche oggi, come allora, rischiamo di sentirci a posto davanti a Dio perché abbiamo partecipato a dei riti o a delle funzioni religiose, perché siamo stati battezzati o perché ogni tanto andiamo in un edificio che chiamiamo “chiesa”, o se siamo ebrei perché abbiamo il segno del patto nella nostra carne. Ma Dio vuole il nostro cuore, non i nostri riti religiosi. Dio vuole giustificare tutti, circoncisi e incirconcisi, per mezzo della fede. Tutti abbiamo bisogno di essere circoncisi nel cuore, ovvero trasformati nel nostro interiore.

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo, sentiti libero di contattarmi via mail o sui social networks.
Posted in Pensieri and tagged , .

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!