Il mio pastore

Condividi questo articolo su:

Novità! --Scarica "Il mio pastore" come un file PDF! --


Il Signore è il mio pastore, nulla mi manca
Egli mi fa riposare in verdeggianti pascoli,
mi guida lungo le acque calme.
Egli mi ristora l’anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome.
Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me; il tuo bastone e la tua verga mi danno sicurezza.
(Salmo 23:1-4 – LA BIBBIA)

Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

In qualche modo, tutti seguono un pastore.

Qualcuno ha trovato il proprio pastore in una ideologia politica, seguendo ciecamente un personaggio politico piuttosto che un altro. Prima o poi però tutte le ideologie segnano il passo e i politici mostrano le loro debolezze, lasciando nei propri seguaci una profonda delusione.

Alcuni hanno fatto di una squadra di calcio la propria ragione di vita, altri ancora hanno dedicato tutto il loro tempo a seguire  un gruppo musicale o un attore cinematografico.  Si corre dietro a calciatori, cantanti e attori proprio come pecore che vanno dietro ad un pastore…

Ma quando arrivano le difficoltà, che aiuto ci possono dare tutti questi pastori?  Calciatori, cantanti e attori, nei momenti in cui siamo nel bisogno, non sono altro che poster appesi ad un muro che non possono fare nulla per noi.

Questo salmo mi ricorda invece CHI è il MIO pastore.

Sono molto legato a questo salmo… Mi ha accompagnato in molti momenti della mia vita fin da quando ero piccolo, ricordandomi chi è che si prende cura di me.

Io ho riposto la mia speranza in un pastore che mi è vicino anche nei momenti più bui della vita. EGLI è il mio pastore. Anche quando gli uomini dovessero deludermi e abbandonarmi, Lui sarà sempre con me.

Egli è il MIO pastore, MIO. Egli conosce tutte le sue pecore per nome. Non mi confonde nella massa. Conosce in maniera specifica la MIA situazione, la MIA vita e se ne prende cura. Non c’è niente che gli sia nascosto.

Come un pastore guida le sue pecore lì dove possono trovare cibo e riposo, così il Signore si prende cura delle sue pecore e ristora le loro anime. Esse non hanno bisogno di preoccuparsi perché sanno che il pastore provvede ai loro bisogni.

È facile sbagliare strada se cerco di fare di testa mia. Ma se seguo il pastore Egli mi guida a camminare per sentieri di giustizia in modo che io possa onorarlo.

Possono esserci momenti nella vita molto difficili. Prima o poi mi troverò a camminare nella valle dell’ombra della morte, ma non ho nulla da temere perché non sarò solo. Anzi, è proprio in quei momenti, come ha fatto il salmista, che mi rivolgerò a Dio dandogli del tu e gli dirò:”Tu sei con me”.

Ringrazio il Signore perché, con il suo bastone e la sua verga, difende le pecore dai lupi e le tiene al loro posto, correggendole se necessario.

Che gli altri seguano pure il pastore che vogliono, pastori che fanno promesse che non potranno mantenere e che prima o poi lasceranno l’amaro in bocca a chi li segue; ma io non voglio riporre le mie speranze in pastori che mi deluderanno. Ho riposto la mia fiducia nell’Eterno, Colui che non muta, Colui che non delude.

Se il Signore è il mio pastore, non ho bisogno di altro. Nulla mi manca.

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo puoi scrivermi a [email protected] Aiutami a diffondere i pensieri di questo blog condividendo sui social newtworks. Grazie
Condividi questo articolo su:
Posted in Pensieri and tagged .

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!