L’onestà andrà di moda

Condividi questo articolo su:

Novità! --Scarica "L'onestà andrà di moda" come un file PDF! --


La bilancia falsa è un abominio per il SIGNORE,

ma il peso giusto gli è gradito.

(Proverbi 11:1 – LA BIBBIA)

Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

Beppe Grillo, riferendosi all’ingresso di un certo numero di rappresentanti del proprio movimento in parlamento,  l’altro giorno ha dichiarato che “l’onestà andrà di moda”.

Questo mi ha fatto riflettere. In effetti, viviamo in un mondo in cui siamo talmente abituati alla disonestà, che ciò che dovrebbe essere il minimo che ti aspetti da chi amministra la cosa pubblica, è diventato invece un sogno, un ideale. L’onesto nel mondo di oggi è l’eccezione che conferma la regola. Oggi, l’onestà non va certo di moda.

Come cristiano non posso che essere contento se l’onestà tornasse davvero di moda. Ma abbiamo sentito questi buoni propositi troppe volte… C’è qualcosa nell’animo umano che lo porta a cercare sempre maggiori vantaggi per sé piuttosto che per la collettività, qualcosa che la bibbia chiama peccato…  È un dato di fatto.

Frodi. Truffe. Furti. Cose vecchie come il mondo. Dalle bilancie false ai falsi in bilancio, l’uomo nel tempo ha affinato le sue tecniche per ingannare il prossimo, ma la sostanza rimane sempre la stessa.

Ogni volta che i mezzi di informazione ci rivelano l’ennesimo politico o amministratore pubblico che ha preso delle mazzette, ogni volta che viene scoperto qualche evasore totale, ogni volta che qualcuno è riuscito ad escogitare un sistema per guadagnare più soldi di quanti la legge gli consenta, i più si indignano.

Ma, il vero problema è che sono sempre in aumento quelli che non si indignano più, anzi, iniziano ad invidiare coloro che, con la loro disonenstà, riescono ad arricchirsi. Non mi capita di rado di sentire persone intorno a me che si chiedono se valga ancora la pena essere onesti. Coloro che truffano il prossimo, nella maggior parte dei casi sembrano riuscire a farla franca. Perché continuare a comportarsi bene, a fare le cose “in regola”?

È una forte tentazione nella quale è facile cadere. In un mondo in cui è sempre più difficile trovare assoluti morali, la tentazione di cominciare noi stessi ad usare bilancie false può diventare molto forte. È facile trovare giustificazioni del tipo “Tutto sommato c’è chi ruba più di me…”

La sfida è proprio quella di ruscire ad indignarsi ancora senza cedere alla tentazione di emulare l’altro.

Questo verso mi ricorda che  “il peso giusto” è gradito a Dio.

Gli altri mi prenderanno per sciocco,  ma io credo in Dio, Colui che ha creato ogni cosa,  credo che ci siano degli assoluti morali da lui stabiliti e credo che un giorno  “tutti i nodi verranno al pettine”.

Io so che, anche se nessun uomo dovesse mai scoprirmi, c’é un giusto giudice al quale dovrò rendere conto. L’essere a Lui gradito mi è più prezioso di tutto l’oro del mondo.

Chissà, forse se in tanti avessero il medesimo timore di Dio, ci sarebbe qualche possibilità in più che “l’onestà vada di moda”.

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo puoi scrivermi a [email protected] Aiutami a diffondere i pensieri di questo blog condividendo sui social newtworks. Grazie
Condividi questo articolo su:
Posted in Pensieri and tagged .

2 Comments

  1. Ciao, sono un ragazzo di 19 anni, ho trovato il tuo blog cercando “apocalisse” su google. Credo che molti segni indicano che la fine potrebbe essere vicina, apprezzo molto il lavoro che fai, forse in questo articolo commenteró solo io ma sono socuro che molte persone leggono queste parole. 🙂

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!