Non è un libro per vecchi

22lug-libro-vecchi_ris

Come potrà il giovane render pura la sua via? Badando a essa secondo la tua parola (Salmo 119:9)

Rallègrati pure, o giovane, durante la tua adolescenza, e gioisca pure il tuo cuore durante i giorni della tua giovinezza; cammina pure nelle vie dove ti conduce il cuore e seguendo gli sguardi dei tuoi occhi; ma sappi che, per tutte queste cose, Dio ti chiamerà in giudizio!
Bandisci dal tuo cuore la tristezza, e allontana dalla tua carne la sofferenza; poiché la giovinezza e l’aurora sono vanità.
Ma ricòrdati del tuo Creatore nei giorni della tua giovinezza, prima che vengano i cattivi giorni e giungano gli anni dei quali dirai: «Io non ci ho più alcun piacere»;
(Ecclesiaste 11:9-12:1)

Play
Iscriviti alla newsletter -
- Non perdere i pensieri di Oggi in Cristo!

- Iscriviti e riceverai ogni nuovo pensiero pubblicato.

Potrai cancellare l'iscrizione cliccando sul link presente in ogni email.

Il giovane guarda davanti a se e vede tutta la sua vita ancora davanti. Sogna, progetta, si diverte, ha la sensazione che le cose migliori debbano ancora venire.

In realtà nessun essere umano può sapere quanto tempo gli resta ancora da vivere, ma alla maggior parte di noi non importa. Ci piace fare finta che tutto sia sotto il nostro controllo.

La maggior parte dei giovani, quando si parla loro di Dio o della bibbia, non prendono sul serio tale messaggio. Ricordo un giovane che una volta mi disse: ”Non preoccuparti di me, io voglio andare all’inferno!”. E giù a ridere.

La bibbia viene percepita come un libro per vecchi, a cui non vale la pena dedicare del tempo quando si è ancora giovani. Magari, quando si diventerà più anziani, ci si potrà dare un’occhiata, ma finché si possono fare cose più divertenti non c’è motivo di interessarsi a queste cose noiose.

A chi interessa oggigiorno rendere la sua via pura? Nella mente del giovane, la via della purezza è la via della noia.

Eppure, come possono testimoniare un gran numero di persone, conoscere Dio e la sua parola quando si è giovani è davvero il segreto per vivere una vita felice.

Molti giovani credono che la bibbia contenga solo un insieme di regole che, se prese sul serio, potrebbero impedire loro di divertirsi e di godersi la vita. Ma davvero Dio non vuole che ci godiamo la vita? Colui che ci ha progettato non conosce bene ciò di cui abbiamo davvero bisogno?
Non sarà forse che le cose che noi pensiamo essere così divertenti, e che magari la bibbia chiama peccato, sono proprio quelle che ci rovinano la vita?

Invecchiando, le nostre priorità cambiano e le cose che prima ci sembravano il non plus ultra del divertimento ci appaiono noiose. Prima o poi, se non ce ne andiamo prima, verranno i giorni in cui diremo: “Non c’è più niente che mi dia piacere”. E allora? Sarà tutto finito? Ci avvieremo mestamente, a testa bassa, verso il tramonto della nostra vita?

Io sono contento di aver conosciuto il Signore e la sua parola quando ero ancora molto giovane. Essa mi ha accompagnato e mi ha protetto. I suoi insegnamenti sono stati per me preziosi, mi hanno preservato da esperienze negative, mi hanno preparato ad essere un buon marito e un buon padre. Non mi hanno impedito di divertirmi, ma mi hanno insegnato a farlo nella maniera giusta.

La bibbia non è un libro per vecchi, ma un libro che ci mostra da dove veniamo, come siamo fatti, come relazionarci con gli altri e con Dio. Ci mostra che c’è qualcosa di più oltre quello che vediamo e ci mostra che abbiamo la possibilità di vivere per sempre. Ci mostra anche la via per ottenere la vita eterna, Gesù Cristo.

Un giorno Dio ci chiamerà in giudizio e renderemo conto di come abbiamo speso la nostra vita. Nessuno di noi sa quanto tempo gli resta da vivere. Ricordati oggi del tuo Creatore e prosegui il tuo cammino con Lui. Non te ne pentirai.

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!