Quando arriva la tua ora


Novità! --Scarica "Quando arriva la tua ora" come un file PDF! --


Il re d’Israele disse: «Prendete Micaia, portatelo da Amon,
governatore della città, e da Ioas, figlio del re, e dite loro:
“Così dice il re: Rinchiudete costui in prigione,
nutritelo di pane d’afflizione e d’acqua d’afflizione finché io torni sano e salvo”».  
Micaia disse: «Se tu torni sano e salvo, non è stato il SIGNORE che ha parlato per bocca mia».
E aggiunse: «Udite questo, popoli tutti!»

Il re d’Israele e Giosafat, re di Giuda, marciarono dunque contro Ramot di Galaad.
Il re d’Israele disse a Giosafat: «Io mi travestirò per andare in battaglia;
ma tu mettiti i tuoi abiti regali». Il re d’Israele si travestì, e andarono in battaglia.
Il re di Siria aveva dato quest’ordine ai capitani dei suoi carri:
«Non combattete contro nessuno, piccolo o grande, ma soltanto contro il re d’Israele».
Quando i capitani dei carri scorsero Giosafat, dissero: «Quello è il re d’Israele»;
e si diressero contro di lui per attaccarlo;
ma Giosafat mandò un grido, e il SIGNORE lo soccorse;
e Dio li attirò lontano da lui.  
Quando i capitani dei carri si accorsero che egli non era il re d’Israele, cessarono di assalirlo. Ma un uomo scoccò a caso la freccia del suo arco,
e ferì il re d’Israele tra la corazza e le falde;
perciò il re disse al suo cocchiere:
«Volta, portami fuori dal campo, perché sono ferito».
Ma la battaglia fu così accanita quel giorno,
che il re fu trattenuto sul suo carro di fronte ai Siri fino alla sera,
e sul tramontare del sole morì.

(2Cronache 18:25-34 – La bibbia)

Perché l’empio disprezza Dio?
Perché dice in cuor suo: «Non ne chiederà conto?»
Invece tu hai visto;
poiché tu tieni conto della malvagità e dei soprusi
per poi ripagare con la tua mano.

(Salmo 10:13-14)
Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

(Si consiglia di leggere Contro Corrente  per comprendere meglio il contesto di questo pensiero)

Quante persone, come Acab, pensano di potersi beffare di Dio? Alcuni, si fanno beffe anche di noi quando predichiamo loro la salvezza e cerchiamo di avvertirli sulla necessità di tornare a lui prima che sia troppo tardi. Ricordo un uomo che, mentre cercavo di parlargli di Gesù, mi disse: “Non ti preoccupare, io sto bene così! Voglio andare all’inferno!”. E giù a ridere.

Acab, dopo aver messo in carcere Micaia, era convinto di tornare a casa sano e salvo. Era convinto di poter evitare la morte utilizzando uno stratagemma. Fece vestire il re di Giuda con gli abiti regali, ma egli si vestì come un soldato qualunque. Sicuramente riuscì ad ingannare i nemici che rischiarono di uccidere proprio il re di Giuda scambiandolo per Acab; ma non riuscì ad ingannare Dio.

Quella frase “ma un uomo scoccò a caso la freccia del suo arco, e ferì il re d’Israele” la dice lunga sul fatto che l’uomo non può fare nulla per sfuggire al giudizio di Dio. Dio guidò quella freccia lì dove neanche colui che l’aveva scoccata aveva intenzione di colpire, e poi fece in modo che Acab non potesse essere portato via per essere curato, in modo che morisse lì sul campo come aveva predetto Micaia. Dio mostrò di avere il completo controllo della situazione.

Chissà quante volte Dio ti ha già mandato uno come Micaia, una voce fuori dal coro, che ha tentato di avvertirti della necessità di essere riconciliato con Dio; ma tu, come Acab, hai preferito ascoltare la voce di chi ti diceva che non avevi niente di cui preoccuparti.

Non fare come Acab. Non farti beffe di Dio. Rifletti oggi sulla tua posizione davanti al Creatore. Accetta oggi la vita eterna che ti viene offerta. Riconosci oggi che Gesù è morto al tuo posto per darti la vita eterna.

Puoi ridere finché vuoi e farti beffe di chi ti ha annunciato la salvezza in Cristo, ma quando arriva la tua ora non hai nessuna possibilità di nasconderti alla vista del giusto giudice.

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo, sentiti libero di contattarmi via mail o sui social networks.
Posted in Pensieri and tagged , , , .

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!