Quando il poco è tutto

Condividi questo articolo su:

Novità! --Scarica "Quando il poco è tutto" come un file PDF! --


Sedutosi di fronte alla cassa delle offerte,
Gesù guardava come la gente metteva denaro nella cassa;
molti ricchi ne mettevano assai.
Venuta una povera vedova, vi mise due spiccioli che fanno un quarto di soldo.
Gesù, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro:
«In verità io vi dico che questa povera vedova ha messo nella cassa delle offerte più di tutti gli altri:
poiché tutti vi hanno gettato del loro superfluo,
ma lei, nella sua povertà, vi ha messo tutto ciò che possedeva,
tutto quanto aveva per vivere».
(Marco 12:41-44 – La Bibbia)
Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

Sui giornali, alla radio, in televisione capita spesso di sentir parlare dei milioni di Euro che quella fondazione piuttosto che quell’altro mecenate o attore famoso hanno donato per progetti legati all’ambiente, o per l’aiuto di persone disagiate in qualche paese del mondo.

Alcuni di questi personaggi famosi un giorno avrà anche qualche palazzo o via dedicati a loro e alla loro generosità.

Tutto sommato, non si può che essere contenti quando persone particolarmente ricche donano del denaro che può essere utilizzato in maniera utile.

Leggendo questi versi, però, non possiamo fare a meno di pensare che ci sono persone tra di noi, probabilmente sconosciute, che donano molto di più di questi personaggi famosi. Ci sono molte persone che pur non essendo ricche, donano davvero molto se si fa il rapporto con ciò che possiedono.

Normalmente queste persone non fanno parlare di sé. Nessuno si accorge di loro. Nessuno tranne uno: il Signore.

Gesù osservava le persone che mettevano il denaro nella cassa delle offerte ma non prestò attenzione ai ricchi, nonostante la grande quantità di denaro che stavano donando. La sua attenzione si fermò su una povera vedova.

Gesù non era impressionato dalla quantità in valore assoluto dei doni, ma dalla proporzione rispetto alle possibilità del donatore. Con questo criterio, chi è la persona che dona di più? Colei che dà il 100%.

Leggendo i versi si nota che le persone più ricche stavano donando del loro “superfluo”. In sostanza, Gesù stava affermando che si trattava di offerte che a loro non costavano nessun sacrificio.
La povera vedova stava invece mettendo nella cassa delle offerte una cifra piccola in valore assoluto ma era tutto ciò che le serviva per vivere, tutto ciò che aveva. Quel poco era il suo tutto.

Qualcuno potrebbe pensare che, in fondo, quella vedova fu poco saggia. Come poteva vivere dopo che aveva dato in offerta tutto ciò che possedeva?
Ammettiamolo. Molti di noi ragionerebbero in questo modo, ma Gesù mostrò apprezzamento per il gesto della vedova.

La vedova stava dimostrando che aveva una grande fede nel Signore. Ella sapeva che in qualche modo Dio si sarebbe preso cura di lei e non ebbe paura di donare tutto ciò che aveva. Donare ciò che le serviva per vivere equivaleva a donare la sua stessa vita a Dio. Ella in tal modo riconosceva che l’unica offerta degna di Dio era il dono completo di sé stessi. Che grande fede doveva avere quella donna!

Credo sia doveroso esaminare il nostro modo di gestire il nostro denaro, il nostro tempo, tutta la nostra vita. Somigliamo di più a quei benestanti che davano al Signore il loro superfluo oppure a quella vedova che donava tutto ciò che ha?

Credo che , con grande probabilità, la maggior parte di noi si trova da qualche parte in mezzo a questi due estremi.

Non so tu a che punto ti trovi, ma io mi rendo conto che sono ancora lontano dall’esempio della vedova che ha donato tutto. Tuttavia, ogni giorno, chiedo al signore di farmi crescere nella fede per piantare la mia tenda sempre più lontano dall’estremo opposto, quello di chi dona al Signore solo il suo superfluo.

Non possiamo dare a Dio solo i ritagli della nostra vita.
A volte abbiamo paura di spendere la nostra vita al suo servizio, come se non credessimo che si tratti di un buon investimento.
Siamo pronti a fidarci di Dio? Siamo pronti a mettere nelle sue mani tutto ciò che possediamo? In fondo, Dio ci ha donato la vita e ogni cosa che abbiamo. Sotto il 100%, ciò che gli daremo sarà sempre meno di ciò che abbiamo ricevuto.

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo puoi scrivermi a [email protected] Aiutami a diffondere i pensieri di questo blog condividendo sui social newtworks. Grazie
Condividi questo articolo su:
Posted in Pensieri and tagged .

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!