Seconda lettera di Giovanni Camminare nella verità

In questa serie leggiamo e meditiamo insieme la seconda lettera di Giovanni.

Si tratta di una lettera breve in cui c’è una parola che viene ripetuta molte volte, la parola “verità”.

Che cos’è verità? Esiste una verità assoluta? Sì e possiamo affermare senza dubbio che la verità a cui Giovanni si riferisce ha un nome ben preciso: Gesù Cristo.

In questa lettera egli stimola i suoi interlocutori a camminare nella verità, rimanendo aggrappati alla realtà dell’incarnazione di Gesù Cristo e ai benefici che ne derivano.

Così come nella prima lettera, Giovanni evidenzia l’errore di chi nega l’incarnazione, dichiarando che si tratta non di un errore di poco tempo, bensì di un messaggio totalmente anticristiano.

I credenti mostreranno di camminare nella verità camminando anche nell’amore, ma allo stesso tempo dovranno chiudere la porta in faccia a chi continua a propagare eresie pericolose. Dovranno quindi trovare l’equilibrio giusto comprendendo quando è giusto continuare a mostrare amore e quando invece è necessario prendere le distanze.

In questa pagina trovate la raccolta completa dei pensieri pubblicati su questo blog riguardanti questa epistola completi di audio mp3. Nella pagina realativa a ogni singolo pensiero, è possibile anche scaricare il file PDF.

Serie completa pensieri sulla Seconda lettera di Giovanni

Testo completo della 2 Giovanni

1 L’anziano alla signora eletta e ai suoi figli che io amo nella verità (e non solo io ma anche tutti quelli che hanno conosciuto la verità)
2 a motivo della verità che dimora in noi e sarà con noi in eterno:
3 grazia, misericordia e pace saranno con noi da parte di Dio Padre e di Gesù Cristo, il Figlio del Padre, nella verità e nell’amore.
4 Mi sono molto rallegrato di aver trovato fra i tuoi figli alcuni che camminano nella verità, secondo il comandamento che abbiamo ricevuto dal Padre.
5 E ora ti prego, signora, non come se ti scrivessi un comandamento nuovo, ma quello che abbiamo avuto fin da principio: amiamoci gli uni gli altri!
6 In questo è l’amore: che camminiamo secondo i suoi comandamenti. Questo è il comandamento in cui dovete camminare come avete imparato fin da principio.
7 Poiché molti seduttori sono usciti per il mondo, i quali non riconoscono pubblicamente che Gesù Cristo è venuto in carne. Quello è il seduttore e l’anticristo.
8 Badate a voi stessi affinché non perdiate il frutto delle opere compiute, ma riceviate piena ricompensa.
9 Chi va oltre e non rimane nella dottrina di Cristo, non ha Dio. Chi rimane nella dottrina, ha il Padre e il Figlio.
10 Se qualcuno viene a voi e non reca questa dottrina, non ricevetelo in casa e non salutatelo.
11 Chi lo saluta, partecipa alle sue opere malvagie.
12 Avrei molte altre cose da scrivervi, ma non ho voluto farlo con carta e inchiostro perché spero di venir da voi e di parlarvi a voce, affinché la nostra gioia sia completa.
13 I figli della tua eletta sorella ti salutano.

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!