Ubriachi

Condividi questo articolo su:

Novità! --Scarica "Ubriachi" come un file PDF! --


Per chi sono gli ahi? Per chi gli ahimé? Per chi le liti?
Per chi i lamenti? Per chi le ferite senza ragione?
Per chi gli occhi rossi?
Per chi s’indugia a lungo presso il vino,
per quei che vanno a gustare il vino tagliato.
Non guardare il vino quando rosseggia,
quando scintilla nel bicchiere e va giù così facilmente!
Alla fine, esso morde come un serpente
e punge come una vipera.
I tuoi occhi vedranno cose strane,
e il tuo cuore farà dei discorsi pazzi.
Sarai come chi si coricasse in mezzo al mare,
come chi si coricasse in cima a un albero di nave.
Dirai: «M’hanno picchiato…e non m’hanno fatto male;
mi hanno percosso…e non me ne sono accorto;
quando mi sveglierò? …Tornerò a cercarne ancora!»

(Proverbi 23:29-35 – La Bibbia)
Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

Recentemente ho ascoltato un servizio giornalistico in cui veniva denunciato l’aumento del cosidetto fenomeno del binge drinking, soprattutto tra i giovanissimi.

Per binge drinking si intende l’assunzione di 5 o più bevande alcoliche in un intervallo di tempo più o meno breve. Magari si esce con gli amici e, nella stessa serata, si beve diversi drink alcolici in uno o più locali. È sorprendente quanti ragazzi, anche minorenni, si stiano abituando ad ingurgitare simili quantità di alcol, che portano all’ubriachezza con conseguente perdita di controllo; alcuni arrivano a consumare anche 10-15 alcolici nella stessa serata.

Il fenomeno è preoccupante perché l’alcol crea dipendenza e tali abitudini nel lungo termine possono portare a gravi problemi di salute, come le patologie legate al fegato e disturbi psichici.

Inoltre, molto spesso l’ubriachezza porta a commettere dei reati.

Come abbiamo letto gli effetti dell’abuso di alcolici era già ben conosciuto alcuni millenni fa. In questi versi sono già descritti gli effetti nefasti dell’assunzione smodata di alcol: le liti, la violenza, i discorsi senza senso, le allucinazioni, la difficoltà a restare in piedi. Eppure, alla fine di questo processo, appena si sarà ripreso, colui che dipende dall’alcol tornerà a cercarne ancora…

Cosa cercano le persone nell’alcol? Cosa cercano i ragazzi che bevono insieme fino a vomitare e, in alcuni casi, fino ad essere ricoverati al pronto soccorso? È difficile dare una risposta univoca ma l’alcol così come altre sostanze che alterano il nostro stato di coscienza, sono spesso un modo per fuggire da una realtà che non piace, per passare qualche momento dimenticando i propri problemi.

Quanta tristezza pensare che molti ragazzi non hanno alcun entusiasmo, alcun progetto, alcuno scopo, persino nessun divertimento migliore che quello di rifugiarsi nell’alcol per essere accettati dal resto della propria compagnia.

Questi versi ci spronano a non lasciarci tentare dal vino quando va giù così facilmente. Tale avvertimento può essere esteso a tutto ciò che al principio sembra piacevole ed innocuo ma poi finisce con il creare dipendenza.

Forse ti trovi a gestire problemi di questo genere in famiglia o tu stesso hai problemi di dipendenza. Non vergognarti e non lasciarti andare. È capitato a tanti altri di trovarsi in simili condizioni, ma con l’aiuto di Dio è possibile uscirne. Non aver paura di farti aiutare in questo percorso. Fermati finché sei in tempo e parliamone; scoprirai che ci sono delle persone disponibili ad aiutarti affinché tu possa ritrovare la strada verso una vita che abbia un senso, una realtà dalla quale non avrai bisogno di fuggire perché, per quanto difficile, potrai affrontarla con l’aiuto di Dio.

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo puoi scrivermi a [email protected] Aiutami a diffondere i pensieri di questo blog condividendo sui social newtworks. Grazie
Condividi questo articolo su:
Posted in Pensieri and tagged .

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!