Un incarico inaspettato

Condividi questo articolo su:

Novità! --Scarica "Un incarico inaspettato" come un file PDF! --


L’angelo del SIGNORE gli apparve e gli disse: «Il SIGNORE è con te, o uomo forte e valoroso!»
Gedeone gli rispose: «Ahimé, mio signore, se il SIGNORE è con noi,
perché ci è accaduto tutto questo?
Dove sono tutte quelle sue meraviglie che i nostri padri ci hanno narrate dicendo: “Il SIGNORE non ci ha forse fatti uscire dall’Egitto?”
Ma ora il SIGNORE ci ha abbandonati e ci ha dati nelle mani di Madian».
Allora il SIGNORE si rivolse a lui e gli disse: «Va’con questa tua forza e salva Israele dalla mano di Madian; non sono io che ti mando?»

Egli rispose: «Ah, signore mio, con che salverò Israele? Ecco, la mia famiglia è la più povera di Manasse, e io sono il più piccolo nella casa di mio padre».

Il SIGNORE gli disse: «Io sarò con te e tu sconfiggerai i Madianiti come se fossero un uomo solo».
(Giudici 6:12-16 – La bibbia)

Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nuovi pensieri

Non è facile essere sobri nel valutare sé stessi.

C’è il rischio di sopravvalutare le proprie capacità in un determinato ambito avendo un concetto di sé troppo elevato.

Esiste però anche la possibilità di sottovalutare le proprie capacità.

Non vi è mai capitato di pensare che non siete tagliati per un certo compito per poi scoprire, magari incoraggiati da altri, che siete proprio le persone giuste?

Gedeone rientra in questa categoria. Egli non avrebbe mai pensato di essere l’uomo che poteva liberare Israele dai Madianiti e, quando l’angelo del Signore gli apparve assicurandogli che il signore era con lui, e salutandolo con l’epiteto di “uomo forte e valoroso”, egli si mostrò molto diffidente.

Infatti, Israele era in quel periodo succube dei Madianiti e Gedeone metteva in dubbio il fatto che il Signore fosse con il suo popolo.

Gedeone si ricordava di ciò che le generazioni precedenti avevano tramandato, raccontando il modo in cui il signore era intervenuto facendo uscire il popolo dall’Egitto ed operando meraviglie, ma egli non vedeva Dio all’azione nello stesso modo nella sua generazione. Se Dio era davvero con loro perché stava accadendo tutto ciò? perché non era intervenuto in loro favore nei confronti di Madian?

Gedeone era talmente concentrato sul problema da non riuscire a vedere che Dio gli aveva già dato la soluzione, fin dal saluto iniziale: era lui l’uomo forte e valoroso di cui Dio si sarebbe servito per salvare Israele!

Quando il Signore fece capire a Gedeone che era proprio lui con la sua forza che doveva salvare Israele, Gedeone si spaventò e incominciò a trovare delle scuse.

L’incarico che Dio gli stava proponendo sembrava al di là delle sue possibilità. La sua famiglia era povera e lui non riteneva di avere le capacità necessarie.

Ma Dio non si stava sbagliando. Aveva visto in Gedeone la soluzione al problema di Israele.

Anche se Gedeone non si riteneva all’altezza, lo sarebbe stato perché Dio sarebbe stato con lui. Questo sarebbe stato il segreto di Gedeone.

Il SIGNORE gli disse: «Io sarò con te e tu sconfiggerai i Madianiti come se fossero un uomo solo».

Gedeone infatti riuscirà nel suo compito.

Chissà, se non ci è già capitato, forse, prima o poi, capiterà anche a noi di ricevere un incarico inaspettato per il quale ci sentiamo inadeguati. Magari ci sentiremo piccoli e deboli, ma se il Signore è con noi, perché dovremmo avere paura?

Forse abbiamo visto e denunciato un problema e stiamo aspettando che Dio intervenga. E se fossimo proprio noi la persona forte e valorosa che Dio ha scelto per risolvere il problema?

----------------------
Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo, sentiti libero di contattarmi via mail o sui social networks.
Condividi questo articolo su:
Posted in Pensieri and tagged .

Perché non lasci un commento? Saresti utile anche ad altri!